mercoledì 11 giugno 2014

TEOREMI Performance Art Festival, Museo di Villa Croce (Genova) 14.06.2014






Teoremi è il primo festival di performance italiano contro le discriminazioni di orientamento sessuale  e d’identità di genere. Il festival si terrà presso il Museo d’Arte Contemporanea di Genova Villa, dove inaugurerà giovedì 12 giugno, includendo performance in centro cittadino nella giornata di venerdì 13 e festa finale in museo sabato 14.



Il festival Teoremi si offre come momento di riflessione partecipativo sugli aspetti discriminatori della realtà italiana, focalizzandosi in specifico sulle problematiche omofobiche e transfobiche che affliggono il nostro Paese. Prendendo a riferimento l’omonimo film di Pier Paolo Pasolini, il titolo del festival si riferisce alla possibilità di riformulare quei postulati – o “teoremi” – etico-comportamentali che in Italia legano tuttora fattori di cultura e di “valori tradizionali” a continue discriminazioni interne alla propria comunità. Il festival intende collocarsi in un mese di rilevante interesse storico e sociale – essendo quest’ultimo protagonista di manifestazioni dedicate alla visibilità e al rispetto dei diritti LGBT in tutto il mondo fin dal 1968 (ricordiamo inoltre il 17 Maggio per l'International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia).
In tre giornate di performance, il festival metterà in luce i lavori di artisti che riflettono da una prospettiva italiana le problematiche affrontate: canecapovolto, Tiziana Contino, exvUoto teatro, Kyrahm & Julius Kaiser, Ruben Montini & Alexander Pohnert e Mona Lisa Tina. Party finale con DJ Wawashi (Hard Ton). Curato da Giulia Casalini e Roberta Orlando. In collaborazione e co-produzione CUNTemporary e Archivio Queer Italia.
Informazioni e Stampa
info@archivioqueeritalia.com  |  www.archivioqueeritalia.com
Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce - Via Ruffini, 3, Genova  |  Tel. +39 010 580069

PROGRAMMA
VIDEO   canecapovolto, Io sono una parte del problema (2013, 33’10”) [loop, interno museo].

GIOVEDÍ 12 GIUGNO
MUSEO DI VILLA CROCE
h. 17:00 - 22:00  Ruben Montini & Alexander Pohnert, Finocchi, performance.
h. 18:30 - 19:00  Presentazione del festival con Luisa Stagi (co-direttrice di About Gender e ricercatrice in sociologia presso l’Università di Genova) e le curatrici Giulia Casalini e Roberta Orlando.
h. 20:00 - 21:30  Tiziana Contino, Mimesi/Metessi, performance.

VENERDÍ 13 GIUGNO
CENTRO CITTADINO
h. 14:00 - 18:00  exvUoto teatro, Toccata e fuga per coniglio solo, performance [Piazza Matteotti].
h. 20:30 - 22:30  Mona Lisa Tina, Io non ho vergogna, performance [Piazza San Giorgio verso Porto Antico].

SABATO 14 GIUGNO
MUSEO DI VILLA CROCE
h. 19:30  Kyrahm & Julius Kaiser, L’Obsolescenza del Genere, performance. Video in loop a seguire.
h. 20:30 - 00:00  Closing party con DJ Wawashi (Hard-Ton).
Gli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico. Alcune performance possono contenere nudità.

canecapovolto è un collettivo artistico nato a Catania nel 1992. In una continua sperimentazione, supportata dall'uso di vari mezzi quali film acustici, video, installazioni, happening, etc., canecapovolto sviluppa un'indagine sulle possibilità espressive della visione e sulle dinamiche della percezione con tecniche originali di trattamento e manipolazione dell'immagine. Partendo dal cinema e da esperimenti visivo-sonori inizialmente legati al cortometraggio in super-8, il gruppo ricorre a diverse pratiche di produzione audio-video, "sabotando" l'immagine mediatica di partenza con l'intento di attuare strategie di spiazzamento. canecapovolto pone grande attenzione nell’indagare la matrice scientifica della comunicazione e la sua risposta nello spettatore.
Nato a Oristano nel 1986, Ruben Montini nella sua ricerca artistica focalizza l’attenzione su quali possano essere le possibili applicazioni del linguaggio radicale che ha caratterizzato la performance femminista fin dagli anni ‘60, arrivando alle tematiche queer. Tra le più recenti apparizioni ricordiamo PIECE, percorsi della performance, insieme ad Alexander Pohnert al Teatro Studio di Scandicci (2014) e la collettiva Fuck Taboo (2013, Galleria Camera16, Milano).Alexander Pohnert, nato a Heidelberg, Germania, nel 1983, consegue una laurea magistrale in Performance Studies, Freie Universität Berlin (2011), dedicandosi a installazioni, video, suono e performance. Le performance dei due artisti (con base a Berlino) elaborano contenuti di chiave “intima” verso un’interpretazione di forte attinenza politica.
Nata a Catania nel 1979, la ricerca artistica di Tiziana Contino si focalizza sul transgenderismo e sulle modalità di relazione che si sviluppano da quest’ultimo, nonché sul continuo mutamento d’identità. É docente di Graphic design presso lʼAccademia di Belle Arti di Catania e di Progettazione grafica presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Dal 2013 tiene una rubrica dedicata alla videoarte (VIDEOPASS) sulla rivista TribeArt e conduce un programma radio sulle arti visive e performative (Tarzan e la LiAna, Radiolab). Tra le partecipazioni più recenti ricordiamo il Premio Arte Laguna (2013), PIXEL - La nuova generazione della videoarte italiana, San Benedetto del Tronto - AP (2012), la52° Biennale Di Venezia, Padiglione Italia/Accademie (2011), il Premio Celeste (2010), VIDEOmed, Fondazione Merz, Torino Fabbrica del Vapore, Milano (2010).
Il gruppo exvUoto teatro ha sede a Vicenza. Formatosi nel 2011, si costituisce attorno al progetto Funi E Desideri Rapidamente Ammazzano (F.E.D.R.A.), una riflessione sulle figure di Fedra e Ippolito. Dopo numerose esperienze teatrali in ambiti tra loro molto diversi, Antonia Bertagnon, Andrea Dellai e Tommaso Franchin decidono di sviluppare insieme un linguaggio comune, andando oltre le convenzioni teatrali tradizionali, e relazionandosi col pubblico in modalità imprevedibili.  La compagnia partecipa a festival e a eventi artistici indipendenti, spaziando da spettacoli teatrali a performances site-specific in piazze, locali, gallerie d’arte, chiostri etc., alla ricerca di “vuoti” sociali da rivitalizzare e riqualificare.
Kyrahm è una delle maggiori rappresentanti della live art in Italia. Julius Kaiser ha studiato regia e scrittura cinematografica ed è tra i principali promotori della subcultura Drag King. Il loro incontro ha dato vita a opere di performance e video arte di riconoscimento internazionale. Operano in Italia nella diffusione del linguaggio della performance art, creando eventi e luoghi di aggregamento e incontro per artisti italiani e stranieri, a livello istituzionale e underground. Hanno curato “Mut-Azioni” Festival Internazionale della Performance Art di Roma e Extreme Gender Art. Fanno inoltre parte di Eac, a cura di Umberto Scrocca e Achille Bonito Oliva: progetto artistico itinerante comprendente eventi e mostre realizzate da artisti delle avanguardie internazionali 
Mona Lisa Tina è nata a Francavilla Fontana (BR) nel 1977; vive e lavora a Bologna. Artista e Arte Terapeuta, pone al centro di tutte le sue riflessioni il corpo come spazio relazionale indentitario. Dal 2011 coordina, assieme a Stefano Ferrari, il Gruppo di studio “Psicologia e Arte Contemporanea” della IAAP (International Association for Art and Psychology). Principali mostre: Interacting bodies, ArtVerona (2012), IL CORPO SOLITARIO. L’autoscatto nella fotografia contemporanea, Perugia (2013), Critica Creativa. Installazione fotografica e sonora, AR.RIVI (Archivio Ricerca Visiva), Milano (2013) e Premio Internazionale Limen Arte V edizione, (2013). Mona Lisa Tina conduce numerosi seminari e workshop incentrati sui punti fondamentali della propria ricerca artistica; le sue opere sono state presentate in mostre personali e collettive in Italia e all'estero.
Hard Ton è un duo italiano di musicisti con una passione smisurata per la house music, il metal e la cultura camp. Nato dalla collaborazione tra DJ Wawashi e il cantante heavy metal Max, il duo ha collaborato con svariati produttori musicali e  importanti etichette discografiche underground, portando il loro show in alcuni tra i luoghi più importanti al mondo nel campo della musica e dell’arte (Berghain di Berlino, Wire Festival Tokyo, Horse Meat Disco e l’ICA di Londra).

Con il patrocinio del Comune di Genova e il Supporto di About Gender (International Journal of Gender Studies). 


In collaborazione con e prodotto da CUNTemporary / Archivio Queer Italia


BODY CIRCUS Pinacoteca comunale Carlo Contini, Oristano 06.06.14 - 19.07.14

Pinacoteca comunale Carlo Contini, Oristano







BODY CIRCUS
6 giugno 2014 - 19 luglio 2014

Verrà inaugurata venerdì 6 giugno presso la Pinacoteca comunale Carlo Contini di Oristano la mostra BODY CIRCUS con la partecipazione di venti artisti, sardi, nazionali e internazionali. La mostra, aperta fino al 19 luglio, affronterà uno dei temi più stringenti e ostici della realtà contemporanea: il corpo, col suo uso e il suo abuso, oggetto e soggetto di narrazione, particolarmente venerato dagli artisti di questi ultimi anni e, soprattutto, da quelli delle ultime generazioni.
Interessante, stimolante e utile, sarà verificare tangenze e differenze tra la produzione di alcuni giovani artisti isolani e altri operanti in realtà più strutturate, sia nazionali sia internazionali. Il nuovo progetto espositivo, prodotto dalla Pinacoteca Comunale Carlo Contini e dall’Associazione artistica ASKOSARTE, col patrocino della Fondazione Banco di Sardegna, è curato da Chiara Schirru e da Ivo Serafino Fenu mentre le opere pittoriche, plastiche, fotografiche, installative e video sono firmate da Karin Andersen, Juha Arvid Helminen, Lidia Bachis, Benedetta Bonichi, Gianni Casagrande, Daniele Cascone, Marianna Di Palma, Daria Endresen, Matteo Farolfi, Massimo Festi, Gavino Ganau, Kyrahm e Julius Kaiser, Daniela e Francesca Manca, Moju Manuli, Michele Mereu, Sergio Padovani, Josephine Sassu, Giorgia Vlassich.
Dell’ostensione e dell’ostentazione del corpo l’arte contemporanea ha fatto vangelo. Almeno per una parte significativa e in certi momenti dominante, il corpo è stato e continua a essere il luogo privilegiato, il Sancta Sanctorum del conflitto. Corpo, dunque, come sede del controllo sociale e della repressione, corpo come “carnaio di segni”, come lo definisce Foucault e, per l’arte contemporanea, segno per antonomasia. BODY CIRCUS è questo. Spettacolo di provocazione, di scarnificazioni, menomazioni ed erotismo, che non vuole spettatori, ma esige testimoni e complici, in cui gli artisti si violentano e auto torturano, lacrimano sangue, si fanno appendere con delle catene agganciate alla schiena, fondendo reale e surreale tra voyerismo ed esibizionismo. Esasperazione dettata dalla moda, roba per fuorviati e guardoni o, piuttosto, ricerca di un’identità non omologata al sistema, antidoto al declino, trasgressione volta a sovvertire le convinzioni in materia d’espressione artistica? O, piuttosto, l’ennesimo sberleffo dell’arte contro una contemporaneità malata e della cui malattia anch’essa è, al contempo, testimone e complice?
*
mostra: BODY CIRCUS, a cura di Chiara Schirru e Ivo Serafino Fenu
città: Oristano
artisti: Karin Andersen, Juha Arvid Helminen, Lidia Bachis, Benedetta Bonichi, Gianni Casagrande, Daniele Cascone, Marianna Di Palma, Daria Endresen, Matteo Farolfi, Massimo Festi, Gavino Ganau, Kyrahm e Julius Kaiser, Daniela e Francesca Manca, Moju Manuli, Michele Mereu, Sergio Padovani, Josephine Sassu, Giorgia Vlassich.
sede: Pinacoteca comunale “Carlo Contini” – Hospitalis Sancti Antoni, Via Sant’Antonio
date:  6 giugno 2014 – 19 luglio 2014, inaugurazione venerdì 6 giugno ore 19.00
orari: 10.30 - 13.00 | 17.00 - 19.30 (dal lunedì al sabato)

sabato 17 maggio 2014

AZIONE COL SANGUE Performance inedita di Kyrahm e Julius Kaiser


Sabato 7 giugno 2014
Performance inedita di Kyrahm e Julius Kaiser TEATROINSCATOLA
 (Lungotevere degli Artigiani 12/14 Roma)

doppio appuntamento:
1) incontro e donazione alle 8.30
2) performance serale alle 21.00

Contatti per partecipare e ricevere info:
azionecolsangue(at)gmail.com  oppure  340.6479392

Invitiamo il pubblico a partecipare attivamente al rito di condivisione, azione positiva avente una finalità concreta e una connessione diretta e tangibile con l’esistenza di un’altra persona.


La Performance
Due corpi, stesso sangue.
 
Nessuna parentela.
Vivo, grazie a chi abbraccio.
(Kyrahm e Julius Kaiser)

Il rito ha inizio con l’atto del donare il sangue.

La mattina del giorno sabato 7 giugno 2014 alle ore 8.30 l’appuntamento è presso il Teatroinscatola, per poi recarsi insieme presso un centro trasfusionale vicino. Successivamente ai partecipanti verranno date delle semplici istruzioni per la performance serale.

La sera alle ore 21 dello stesso giorno si tornerà al Teatroinscatola, dove ci sarà la performance: l'emozionante incontro e abbraccio tra donatori e riceventi, persone che non potrebbero vivere senza regolari trasfusioni di sangue, che presenteranno il prezioso momento attraverso il linguaggio poetico della performance art.

Il pubblico può decidere se essere donatore e partecipare attivamente dalla mattina o anche assistere solo alla performance serale.

L’azione verrà videodocumentata nella sua interezza a partire dalla mattina.


CONCEPT
Miti, riti e tradizioni di ogni civiltà hanno sempre fatto riferimento all'immagine del sangue.

Ci furono molti artisti europei della performance e della body art estrema che dagli anni Sessanta ai Settanta ( in cui la pratica raggiunse il culmine) usarono sangue animale ed umano in azioni violente concentrate sul corpo. Le stesse tornarono dirompenti negli anni 90 e anche la nostra ricerca dal 2009 ha vissuto questa fase.

Gans afferma che ormai l'estetico sacrificale dell'arte è ora sostanzialmente esaurito.
La nostra necessità attuale è orientata al dono. 
L’economia del dono ha caratterizzato diverse società “primitive” e, ad oggi, solo pochi gruppi sociali e culturali continuano a praticarla.

In Italia si stima che vi sia bisogno di 40 unità di sangue l'anno ogni 1000 persone, cioè di circa 2.400.000 unità. C'è costantemente urgente bisogno di sangue. La maggior parte di noi può donare il sangue e molti, almeno una volta nella vita, potrebbero averne bisogno.

Un evento assolutamente gratuito
Secondo Andrea Tagliapietra:
“Aristotele definisce il dono come una “irreddibilis datio”, cioè qualcosa (o qualcuno) che ha dato senza 
possibilità di revoca: è questo che distingue il dono dal prestito. Una seconda caratteristica è che il dono non deve prevedere un contraccambio, perché in tal caso avremmo uno scambio. Il dono in senso occidentale rivela la duplicità che in alcune lingue è ancora conservata, e che associa all'idea di dono (l'inglese "gift") quella di veleno (il tedesco "Gift"). Avvelenati sono, infatti, i doni fondativi della cultura occidentale, dal fuoco di Prometeo e dal vaso di Pandora, fino alla mela di Paride e al cavallo di Troia del poema di Omero. Ma anche il frutto che Eva porge ad Adamo, nel giardino dell'Eden, non è certo un dono senza conseguenze. Avvelenato o perlomeno ambiguo, infine, è anche il dono dell'artista, la cui offerta dell'opera appare in bilico fra il dono di sé e l'affermazione di dominio, fra l'ospitalità e la provocazione. Ecco allora che, per restituire al dono la sua innocenza, è necessario che esso sia, come suggerisce il filosofo francese Jacques Derrida nel saggio Donare il tempo, un evento assolutamente gratuito, incondizionato e unilaterale. “

Note
Studiando gli usi e i costumi di alcune popolazioni del Pacifico e del Nord America, Mauss individua nel dono un sistema, a volte assai complesso, per stabilire relazioni fra gruppi e persone. Per Mauss il dono è un "fenomeno sociale totale.” Lo studioso osservò che in molte società lo scambio assumeva una forma ben diversa dalla logica utilitaristica dello scambio di mercato e le transazioni economiche si basavano sulla logica della reciprocità, riassumibile nella formula del ‘dare, ricevere, ricambiare.
Il nome di Ashura commemora il martirio di Hussein, nipote del profeta Maometto che, secondo la tradizione, fu ucciso e decapitato nel settimo secolo. Durante questa ricorrenza, in Iran, molti fedeli mostrano il proprio amore per il martire in un'autoflagellazione collettiva. Ancora oggi, in questo giorno di profondo lutto, per tutto il paese sfilano al suono ossessivo dei tamburi, cortei con uomini, donne e bambini vestiti di nero che si autoflagellano con fruste o mazzi di catene e feriscono la propria testa con affilati coltelli. Questa autoflaggellazione collettiva, ormai da tempo, è stata proibita e sostituita con la donazione volontaria di sangue chiamata "Qame Zani".Nel giorno di Ashura , le banche del sangue raccolgono quasi il quadruplo delle dosi rispetto alla media.



REQUISITI RICHIESTI AL DONATORE
È necessario aver introdotto una sufficiente quantità di liquidi onde non essere disidratati, prima del prelievo viene compilato un questionario anamnestico riguardo alla storia clinica remota e recente dall'ultima donazione, o comunque gli ultimi 4 mesi, dopodiché il donatore viene sottoposto alla quantificazione dell'emoglobina tramite punzione di un dito della mano ed esame spettrofotometrico della goccia di sangue fuoriuscita. Segue poi un colloquio con un medico della sezione con cui viene commentato il questionario, viene misurata la pressione arteriosa ed auscultati il cuore ed i polmoni, dopodiché si può accedere alla sala prelievi.
Una donazione di sangue intero dura circa 15 minuti.

Età:
Compresa tra i 18 ed i 60 anni per la prima donazione. Chi è già donatore può superare il limite dei 65 anni in relazione ovviamente allo stato di salute in atto e alla valutazione cardiologica
Peso:
Non inferiore a 50 kg (indipendentemente dalla statura o dalla costituzione)
Pulsazioni:
Comprese tra 50-100 battiti/min (anche con frequenza inferiore per chi pratica attività sportive, su giudizio medico)

Pressione arteriosa:
tra 110 e 180 mm di mercurio (Sistolica o MASSIMA) tra 60 e 100 mm di mercurio (Diastolica o MINIMA)

Stato di salute:
-Non soffrire di malattie croniche (diabete, malattie autoimmuni, tumori maligni…)
-Non avere MAI avuto Epatite C, sifilide, comportamenti a rischio di malattie trasmissibili sessualmente ed uso di sostanze stupefacenti Infezioni da Epatite A e B sono da rivalutare dopo guarigione clinica ed esami
- Non aver avuto malattie nelle ultime due settimane anche se di lieve entità (influenza, bronchite, polmonite, herpes labiali…..)
- Non aver assunto alcun farmaco nell’ultima settimana (antidolorifici e aspirine), nelle ultime due settimane per antibiotici o antibatterici. Si possono regolarmente assumere preparati vitaminici e pillola anticoncezionale Non essere stati sottoposti ad interventi chirurgici negli ultimi 3 mesi (comunque è necessario documentare il ricovero con lettera di dimissione e/o cartella clinica). I piccoli interventi locali vengono rivalutati dal medico Portare qualsiasi documentazione di tipo sanitario precedente (cartelle cliniche per interventi pregressi, eventuali esami del sangue o strumentali eseguiti in passato….)
- Non essere stati sottoposti ad interventi odontoiatrici negli ultimi 30 giorni (estrazioni, pulizia, ecc..).
- Non aver subito esami endoscopici negli ultimi 4 mesi (gastroscopia, colonscopia, artroscopia, ecc..) di cui produrre comunque DOCUMENTAZIONE
- Non aver effettuato viaggi o soggiorni in zone tropicali negli ultimi 3 mesi (6 mesi se zone malariche)
- Non aver soggiornato nel Regno Unito per più di 6 mesi (nel TOTALE dei soggiorni) dal 1980 al 1996 e non essere stati trasfusi nel Regno Unito
- Non avere il ciclo mestruale in corso (è consigliato lasciar trascorrere almeno 1 settimana dalla fine del ciclo)
- Non aver avuto parti negli ultimi 12 mesi o interruzioni di gravidanza negli ultimi 6 mesi
- Non tatuaggi, né agopuntura, né fori ai lobi, né piercing vari negli ultimi 4 mesi
- Non aver effettuato allenamenti pesanti o sport intenso nelle 24 ore precedenti il prelievo- Non è indispensabile essere completamente a digiuno, è possibile assumere caffè o the’ moderatamente zuccherati ed eventualmente mangiare qualche biscotto secco o fetta biscottata; l’importante è non aver fatto colazione con cibi grassi,dolciumi, latte o altri prodotti da esso derivati
Soggiorno in USA e CANADA: sospensione di 28 giorni dal rientro


Indirizzi e contatti

Teatroinscatola
Lungotevere degli Artigiani 12/14 Roma

Info per la partecipazione all'evento
340.6479392
azionecolsangue@gmail.com
www.azionecolsangue.blogspot.it

Artisti
Kyrahm e Julius Kaiser
www.humaninstallations.com
www.kyrahm.blogspot.com
www.juliuskaiser.blogspot.com
humaninstallations@gmail.com

in collaborazione con
Gocce di Vita Associazione per la Talassemia Onlus 
Associazione Donatori Sangue degli Ospedali S. Eugenio e C.T.O. - La Rete di Tutti Onlus 
Ospedale S. Eugenio (Roma)
Teatroinscatola 
Numero d'Oro Ass. Cult. per la ricerca e l'attività artistica scientifica sociale

venerdì 15 novembre 2013

Drag King Workshop a Bolzano (Bozen)

Sabato 23 e Domenica 24  Novembre workshop a Bolzano presso Centaurus

“Uomini non si nasce, uomini si diventa” è il laboratorio che Julius Kaiser conduce da diversi anni in Italia e che propone la pratica del travestitismo come “viaggio reversibile attraverso i generi”. 


In questo laboratorio esperienziale il lavoro sulla mimesi maschile è centrale. Si parte dall’analisi dei meccanismi di codifica e decodifica dei codici di genere per ritrovare una neutralità da ciò che è costruzione, attraverso la stimolazione di un processo introspettivo. Poi c’è la fase della ri-costruzione, per assumere nell'aspetto quell’energia che consentirà di sperimentare nello spazio pubblico non protetto, l'identità maschile, coerente con il proprio immaginario”.

ph A. Penso

Il laboratorio normalmente si svolge all'interno di un gruppo ristretto di persone. Si tratta di un lavoro intenso di almeno un paio di giorni ed è personalizzato in base al background, alle esigenze e motivazioni di chi partecipa.

Sono possibili consulenze individuali su portamento, trucco e immagine.

Per informazioni e prenotazioni: humaninstallations[at]gmail.com


“Oggi guardo il mondo con maggiore consapevolezza. L’ordine sociale impone delle strategie per mantenere un rigido controllo sulle nostre vite, classifica le persone e i loro corpi, definisce gerarchie e rapporti di potere come la subordinazione delle donne rispetto agli uomini, e ciò che è deviante rispetto alla norma come i corpi transgender. Attraverso la pratica del Kinging è possibile mettere in discussione tutto ciò ad un livello più profondo: individuare interiormente le gabbie introiettate significa entrare in contatto con quell’energia rimasta bloccata per una vita intera. E’ una bellissima esperienza di liberazione in tutti i sensi".


JULIUS KAISER SU RAI 3


martedì 29 ottobre 2013

A NEW CHRYSALIS FOR A COLLECTIVE RITUAL: 8_9 NOVEMBER 2013

A NEW CHRYSALIS FOR A COLLECTIVE RITUAL
Performance art and multimedia by Kyrahm + Julius Kaiser
Curated by HumaShow Entertainment and Florence Tattoo Convention
Fortezza da Basso, Firenze (Italy) 


Friday 8th November
3.50 p.m. Live Streaming broadcast STARTS
4.00 p.m. Live performance (Kyrahm gets in the Chrysalis)

Saturday 9th November 
3.30 p.m. Kyrahm coming out of the Chrysalis 
4.00 p.m. Live streaming broadcast ENDS




HUMAN INSTALLATION 0 - CHRYSALIS

“Are you asleep or dead?" 
– My Mother the shell,
I the daughter but mud, 
“I’m alive, can’t you hear me breathing?” 
“I thought it was the wind” (Kyrahm)

The voluntary isolation is the illusion of feeling safe. 

Locked in a cocoon for 24 hours, Kyrahm is looked after by Julius Kaiser who takes care of her basic needs night and day. 

A webcam is positioned inside the Chrysalis and will remain active for all the duration of the performance, connected to a live stream channel and broadcasted on the website:   humaninstallations.com/channel.html
The audience can remotely interact by leaving messages in the web chat available on the same page. 

We want to focus our attention to the importance of the act of sharing, thus the collective ritual”. Artists and curators from around the world are participating to this event by broadcasting the live stream from their physical and virtual spaces.

Kyrahm will come out from the cocoon after 24 hours. The recovery will bring her back to life renewed.

Human Installations WebTV is an independent channel created by Kyrahm and Julius Kaiser and dedicated to new forms of body experimentations, performance art, body art, live art.  “Through live streaming we seek an interaction between private and public space, an extension of the “hic et nunc”, and the interdisciplinary of the languages of communication”.  

Background
Kyrahm created the performance Human Installation 0: Chrysalis in 2009. She remained closed in the cocoon for 27 hours in the middle of a square of Rome, looked after by her own mother who cared about her basic needs. The performance, broadcasted in live streaming, opened Mut-Azioni Profane, Body performance art festival conceived by her and curated together with Julius Kaiser. In 2010 Chrysalis was present at the V International Contemporary Art Biennale in Ferrara (Italy). In 2012 it was awarded with the Premio Adrenalina at the Museo di Arte Contemporanea di Roma. In 2013 was presented at the event Culturanze. 

Participating to this event

UNITED KINGDOM
Borderline International Performance Art Festival will broadcast from their website
http://www.borderlineperfor.co.uk/news.php

In collaboration with Stew Gallery and Artists Studios of Norwich organizes Performance Live Link @ Stew Gallery - Friday 8th/11/2013 15.00 to Saturday 9th/11/2013 15.00 
https://www.facebook.com/events/236145199876922/


CILE
Gonzalo Rabanal, Artista viasual, fideista, performer and curator of Biennal Desformer will broadcast from the website of the 4th International Biennal of Performance DEFORMES 2014
http://bienaldeformes2012.wix.com/bienaldeformes
He will also organize projections at the UNIAC University of Cile.


UK/Italy
Giulia Casalini, curator, and Archivio Queer Italia

(sponsored by CUNTemporary – Arts Feminism Queer), will broadcast from website
http://archivioqueeritalia.com/project-space/

http://archivioqueeritalia.com/news/
CUNTemporary is a non-profit organisation that works with individuals and groups that explore

feminist and queer art practices and theories. 


ISLAND
Luciana Cameli, writer and blogger, will spread stream thru social and cultural portals in Island.
http://www.blogitaliano.net/crisalide-di-kyrahm-al-florence-tattoo-convention/


SPAIN
Ideadestroyngmuros porject – Videoarmsidea transcultural collective of military poetics

and activism will broadcast from website
http://www.ideadestroyingmuros.blogspot.com.es/2013/11/streaming-of-human-installation-0.html


SLOVENIA
Andrea Murnik and Art Reality Identification project - NisemTu (University of Lubjania)
http://www.km3.it/index.php?ids=98&lang=ita


FRANCE
Gérard Chauvin – multimedia artist – will create a stream connection from his web site



USA
Tania Hammidi, performer and teacher, will project the performance in LA schools



PRESS RELEASE AVAILABLE HERE

Map

Local time is Central Europe Time = GMT+1  
Check here your corresponding time zone here    HYPERLINK "http://www.worldtimebuddy.com" http://www.worldtimebuddy.com